Lorenzo Quinn Illusione e Realtà - Alain Chivilò | Eventi Culturali | Art Musa
Notizie

Lorenzo Quinn Illusione e Realtà

di Alain Chivilò
© Alain Chivilò


Due progetti tra illusione e realtà. Due sculture monumentali dell’artista Lorenzo Quinn a Venezia.
Empathy alla base del ponte di Calatrava (lato Ferrovia), Stop fronte Stazione di Santa Lucia.
Lorenzo Quinn (1966) scultore figurativo è figlio di Anthony Quinn e Jolanda Addori.
Le opere di Quinn attraverso figure umane, (donna, uomo o arti superiori incrociati), rappresentano concetti semplici ma allo stesso tempo profondi.
“Stop”: non solo una donna visivamente blocca un uomo a testa bassa in posizione di corsa, ma anche concettualmente implica come una partenza debba essere ponderata senza dare nulla di scontato sia per i soggetti coinvolti, sia per le persone attorno che fanno da spettatori. La scultura sottintende dunque dialogo e conoscenza diretta.
“Empathy”: è un portale di sogno tra una donna e un uomo che si pongono vicendevolmente in una reciproca situazione o stato d’animo. Un sentire dentro, all’interno del quale le persone passando sotto possono avvertire e provare, in accordo alla propria cultura e sensibilità.

di Alain Chivilò